Giorno 24: a Natale puoi

Sicuramente questo titolo ti farà pensare alla famosa canzone natalizia.

“A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai. Riprendere a giocare, riprendere a sognare, riprendere quel tempo che rincorrevi tanto”.

Quali sono le cose che “non puoi fare mai?” Quel tempo che spesso rincorri? Oggi, Vigilia di Natale, è l’occasione per fermarsi, per godere appieno del nostro tempo, per fare ciò che non riusciamo a fare nella quotidianità: un abbraccio, un pensiero, un sorriso, un voler stare insieme, una condivisione. Parole, gesti, silenzi… Concediamoci, oggi, cio che non ci concediamo mai. Forse per paura, per timore, per vergogna, per timidezza.

Osa ,vivi, festeggia.

Buona Vigilia di Natale!

Giorno 23: ricordi

Ieri ci siamo esercitati nel creare spazio, nell’eliminare il superfluo affinché gli ambienti in cui viviamo rispecchino ciò di cui abbiamo veramente bisogno. Potremmo incontrare e difficoltà nel liberarci di alcuni oggetti, perché ad ogni oggetto è legato un ricordo. Ma i ricordi sono e restano dentro di noi, e non ancorati a qualcosa di esterno.

A quali ricordi sei particolarmente affezionato?

I ricordi sono dentro di noi, come chiusi in una scatola. Possiamo scegliere di aprire quella scatola. Ciò che abbiamo vissuto ha contribuito a renderci ciò che siamo oggi. I ricordi sono importanti: alcuni saranno belli, altri forse malinconici o dolorosi. Possiamo scegliere su quali di essi focalizzare la nostra attenzione.

Ciò che fai oggi contribuisce ad alimentare la scatola dei ricordi, diventando un momento che ricorderai. Una tradizione, una condivisione, un momento unico e speciale. C

Cosa stai facendo oggi che diventerà un ricordo domani?

Giorno 22: fare spazio

Abbiamo spesso la tendenza ad accumulare oggetti, anche quelli che non ci servono (“non si sa mai,prima o poi quella cosa potrebbe servire”).

È utile, come abitudine fissa almeno una volta l’anno, fare un po’ di pulizia. Fai un giro della casa, della macchina, del tuo ufficio: c’è qualcosa di superfluo? Tieni ciò di cui hai bisogno ed elimina ciò che non ti serve. Crea spazio negli ambienti in cui vivi, questo aiuta a creare spazio dentro di noi e a selezionare le cose veramente utili ed importanti.

Buona pulizia.

Giorno 21: scrivi il nuovo anno

Ieri abbiamo fatto il punto della situazione rispetto all’anno che sta per finire. Oggi ci proiettiamo verso il nuovo anno.

Quali sono i nostri buoni propositi? Quali gli obiettivi che vorremmo raggiungere? Un nuovo anno rappresenta un nuovo capitolo da scrivere, un capitolo nel libro della nostra vita. Pagine bianche da riempire, sta a noi definire come.

Cosa vuoi che ci sia un questo capitolo? Cosa e chi non può mancare?

Giorno 20: scrivi il tuo anno

L’anno sta per volgere al termine. Utilizziamo questo tempo per tirare le somme: che anno è stato? Come siamo stati? Quali obiettivi ci eravamo prefissati e quali abbiamo raggiunto?

Dai un titolo al tuo anno. Scrivi le parole chiave, oppure ripercorri ogni mese sottolineando gli eventi più importanti. Facciamo il punto della situazione, cerchiamo di capire che ruolo abbiamo avuto in ognuna di queste situazioni,nelle relazioni, in cio che di bello e di brutto ci è capitato.

Siamo stati protagonisti della nostra vita? Se no, che cosa ce lo ha impedito?

Scrivi il tuo anno: pensieri, riflessioni, immagini, metafore…

Giorno 19: Pic nic sotto l’albero

Oggi è domenica, giorno di riposo. Ma manca poco a Natale, e questo giorno di riposo rischia di trasformarsi in una corsa alle ultime commissioni da fare!

Stop, fermati: concediti un momento. Un pic nic sotto l’albero di Natale. Luci soffuse, musica in sottofondo, un pasto da solo o da condividere.Puo essere la colazione, il pranzo o la merenda, scegli tu. I bambini amano il Pic nic, rompe gli schemi!niente tovaglia, niente sedie, libertà!

Benessere significa anche rompere gli schemi, fare qualcosa di diverso dal solito, da ciò a cui siamo abituati.

Buon Pic nic!

Giorno 18: un film di Natale

Questo è l’ultimo week end prima di Natale. Alimentiamo il nostro spirito natalizio con un film di Natale. In televisione,in questi giorni, ce ne sono molti, ma ti chiedo di scegliere il TUO film di Natale. Quello che ti piace di più, quello che vedevi da bambino, quello che accende in te lo spirito del Natale

Puoi vederlo da solo o in compagnia, tra un pranzo e una cena con amici per farsi gli auguri e scambiarsi i regali.

Benessere significa leggerezza, spensieratezza, sentimenti buoni e lieto fine…tutto ciò che troviamo in un film natalizio!

Buona visione.

Giorno 17: un regalo personale

In questo periodo siamo alla ricerca del regalo “perfetto” per chi ci sta intorno, il regalo adatto a lui o a lei. Ma il nostro regalo?

Nel percorso per il benessere è importante pensare anche a noi stessi, ecco perché oggi ti invito a dedicare del tempo al TUO regalo. Scegli cosa vorresti, anche una piccolissima cosa: una penna, quel tê che avevi assaggiato a casa della tua amica e ti era piaciuto, un’agenda per il nuovo anno. Può essere qualsiasi cosa, anche piccola, purché sia qualcosa per te stessa. Sceglila, acquistala e prepara un pacchetto da mettere sotto l’albero con su un bel biglietto con scritto : buon Natale a me.

Ricordiamoci di noi stessi

Giorno 16: silenzio

Natale si avvicina…tante cose da fare, i regali, la spesa, organizzare il tempo e gli impegni. Suoni, musica ,colori, rumori… Oggi il nostro benessere risiede nel silenzio. Silenzia il telefono, spegni il televisore e la radio.

Resta in ascolto .. di cosa? Di cio che c’è e che spesso non riusciamo ad ascoltare con attenzione. Emozioni, sensazioni, pensieri, suoni della natura… Se ci concediamo di metterci in ascolto potremo scoprire qualcosa di nuovo, di diverso, di inaspettato.

Buon “ascolto”.

Giorno 15: lascia andare

Nel percorso verso il benessere un ostacolo può essere la presenza di ciò che ci portiamo dietro. Rimuginare, ripensare, non riuscire a lasciar andare.

Prendi carta e penna. Scrivi sui fogli tutto ciò che vuoi lasciar andare, tutto ciò che decidi di non portarti dietro:

i pesi,

le delusioni,

le situazioni non risolte

le situazioni che non puoi cambiare.

Regalati, in questo Natale che sta per arrivare, la serenità che meriti. Decidi di investire le tue energie nel costruire qualcosa e non nel cercare di porre rimedio a ciò che ormai è passato.

Guarda i bigliettini e poi strappali. Lascia andare il loro contenuto, scegli di non continuare a portarlo con te.

Permettiti di sentirti più leggero nella tua strada alla ricerca del benessere.