Il calendario dell’avvento del benessere

Domani, primo dicembre, inizierà il conto alla rovescia per il Natale. Siamo nel famoso periodo dell’Avvento, il periodo dell’attesa, della preparazione.

Sfruttiamo questo tempo a nostra disposizione per coltivare il nostro benessere, giorno dopo giorno. Con cura, tempo, attenzione, dedizione. Un tempo dedicato e non ricavato per caso. Un tempo cercato, perché il benessere è alla base di una vita sana e di relazioni appaganti.

Ogni mattina pubblicherò un’attività, un’idea, una sfida, che potrai realizzare nel corso della giornata alla ricerca del tuo benessere

Sei pronto ad iniziare?

Sfida n.10: fai ciò che ti fa stare bene

Termina il ciclo di sfide autunnali. L’ultima sfida consiste proprio nel fare ciò che ti fa stare bene. Sembra scontato, ma non lo è.

Presi dalla routine quotidiana, dagli impegni, dai doveri, finiamo per dimenticarci di dedicare del tempo a noi stessi e ai piccoli gesti che ci ricaricano. Una telefonata, un caffè, un film, un libro, una passeggiata.

Queste sfide servono proprio ad aiutarti a ritagliarti dei piccoli spazi per te, per il tuo benessere e il tuo equilibrio. Non solo nei momenti di necessità, ma come compito quotidiano verso noi stessi.

Sfida n.9: ascolta la tua musica preferita

Pioggia, vento, giornate che sembrano durare poco, il buio che arriva presto… Novembre è così. Come possiamo aiutare il nostro umore? Con la musica!

Musica è allegria, emozione, divertimento, libertà. Ascolta la tua musica preferita, balla, canta, lasciati andare.

Quando ci sentiamo giù possiamo condizionare il nostro umore con dei piccoli gesti che ci fanno stare bene…

Sfida n.8: riorganizza il tuo armadio

Iniziamo la settimana facendo ordine e riorganizzando il nostro armadio. Quante volte ci capita di lasciare fuori posto vestiti, accessori, borse perché andiamo di fretta? O di accumulare cose, finendo poi per indossare sempre le stesse? Quando apriamo l’armadio cosa vediamo? Il modo in cui organizziamo il nostro spazio, nel nostro caso i vestiti, dice molto di noi. Amiamo tenere tutto sotto controllo? O, al contrario, regna il caos e la confusione?

Riorganizzare l’armadio significa creare spazio, selezionare, porre attenzione, effettuare delle scelte. Questo ha a che fare con l’armadio, ma non solo. Riusciamo a “riorganizzare”? A dare nuove forme, a creare spazio, a cambiare idea e a far si che il nostro ambiente e le nostre abitudini rispecchino chi siamo?

Sfida n.7:organizza una piccola gita

Buona domenica!Oggi è un giorno di riposo e la nostra sfida consiste nell’organizzare una piccola gita. Al mare,nel bosco,in centro città. Approfitta di questa giornata autunnale per uscire di casa, da solo o in compagnia, e goderti  l’aria aperta.

Passeggia,fai un pic nic, visita posti nuovi. È importante, per il nostro benessere, coltivare sempre qualcosa di nuovo, rompere le routines, sperimentare.Buona gita!

Sfida n.6: coltiva una pianta da appartamento


Nei momenti bui dovremmo pensare agli alberi e ai fiori che hanno tanta serenità, sanno attendere la loro ora per nascere, crescere, sbocciare e per dare frutti in abbondanza.

Nella sfida di oggi ti propongo di coltivare una pianta da appartamento. Spesso associamo il giardinaggio e la cura di piante e fiori alla primavera e alla stagione estiva.

Le piante sono vita e possono insegnarci tanto. La pazienza, la cura, l’attesa, l’attenzione. Coltivare una pianta significa, in qualche modo, prenderci cura anche di noi stessi…

Sfida n.5:accendi la tua candela preferita

La sfida di oggi consiste nell’accedere la tua candela preferita. Perché questo dovrebbe essere una sfida? Accendere una candela significa trovare del tempo da dedicare, fermarsi, stimolare l’olfatto con il profumo che emana la candela stessa, stimolate la vista osservando la fiamma che si muove, significa darsi tempo… Cosa faccio mentre la candela è accesa? Chiudo gli occhi e resto in ascolto, leggo un libro, mi riposo… Puoi fare tutto ciò che vuoi, occupare il tuo tempo come preferisci…

Sfida n.4:scrivere un diario

Nella sfida di oggi ti invito a fermarti, a prendere un momento per te e scrivere. Scrivere cosa? Tutto ciò che vuoi!

“La scrittura non è magia ma, evidentemente, può diventare la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità.”(AHARON APPELFELD). Scrittura intesa come accesso privilegiato al nostro mondo interiore, un modo per tirare fuori, mettere nero su bianco, far emergere e prendere le distanze. Scrivere ci dà l’opportunità di prendere le distanze, di approfondire, di vedere in modo più chiaro le cose. Ci aiuta a fare il punto della situazione, ci mette in contatto con noi stessi, con il nostro vissuto e le nostre emozioni.

Scrivere significa lasciare un segno, tradurre il pensiero in parole rende tangibile ciò che prima era solo immaginato…

E allora… Buona scrittura

Sfida n.3: iniziare un nuovo hobby

Hai presente quella frase che recita più o meno così “mi piacerebbe…” oppure “quando avrò tempo lo farò?”, o ancora “vorrei farlo anche io!”. Ecco, è arrivato il momento.

Cos’è un hobby? Qualsiasi occupazione perseguita con impegno e passione nel tempo libero dal lavoro consueto, per ricreazione o passatempo.

Basta scuse, basta rimandare. Oggi ti sfido ad iniziare un nuovo hobby. Leggere, dipingere, fare yoga. Puoi fare ciò che vuoi! Non è detto che tu debba diventare un esperto, o che ti debba appassionate a tutti i costi. Buttati e prova!

Sfida n.2: prepara un dolce

Ieri ci siamo dedicati al movimento fisico per non impigrirci.

Oggi ci coccoliamo preparando un dolce. Ricorda che puoi sempre personalizzare le sfide, sono degli spunti che puoi prendere e fare tuoi in base ai gusti personali. Se non ami i dolci puoi prepararti un piatto di pasta, la pizza fatta in casa o un bel tè. L’obiettivo è coccolare il palato, non solo mangiando ma immergendoci nella preparazione. È questo che rende l’esperienza del mangiare una coccola per noi.

Coccoliamo la vista, l’olfatto, il tatto, l’udito ed infine il gusto. Nel preparare un piatto occorre mettere attenzione, dedizione, inventiva, immergersi in cio che si sta facendo.

Hai già in mente una ricetta?

Se la risposta è sì non ti basta che iniziare.

Se la risposta è no la sfida è duplice: cerca una ricetta che vuoi preparare, magari quella salvata sul telefono o scritta nel ricettario e mai preparata per mancanza di tempo.

E buon appetito!