Amare è…empatia

Empatia è più del mettersi nei panni dell’altro. È ascoltare le sue ragioni. I famosi consigli “se io fossi in te…” sono molto lontani dall’empatia. Essa esige il dimenticare noi stessi,le nostre capacità, i nostri limiti, i nostri desideri.. bisogna immergersi nell’altro,nella sua realtà.

Davanti al pianto di un neonato, provare empatia significa rendersi conto che non può dare voce a ciò che gli succede e che non sa neanche a cosa sia dovuto il suo malessere.

Come si può sviluppare la propria empatia? Leggendo libro,guardando film, interessandosi al contesto in cui agiscono i personaggi di ogni storia. Giocando. Scambiandosi i ruoli in casa.

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.